Bari, rapina a 16enne: denunciato un minore, si cercano altri cinque

Gli investigatori: “Scarso apporto fornito dalla vittima e dai genitori”

Prima lo fermano, lo bloccano, Poi lo minacciano e lo perquisiscono. Vittima, un 16enne barese al quale un gruppo di cinque o sei coetanei avrebbe sottratto il portafoglio con all’interno 250 euro in contanti. Al momento uno di loro è stato identificato dai carabinieri. Si tratta di un 17enne del posto, che è stato denunciato per rapina. Le indagini sono partite dalla denuncia della vittima, che in una sera di ottobre, intorno alle 21, mentre si trovava in compagnia di due coetanei sul molo San Nicola, vicino ad un locale, ha raccontato di essere stato avvicinato da un gruppo di ragazzi sconosciuti in cerca di droga da spacciare. Poi, ricevuto un no come risposta, avrebbero imposto, come spiegano gli investigatori, “la loro supremazia territoriale sull’attività di spaccio nella zona, procedendo a una vera e propria perquisizione nei confronti dei tre malcapitati”. Poi, la sottrazione del portafoglio e le chiare minacce al 16enne, intimandogli di non reagire.

I carabinieri hanno analizzato le immagini riprese dai sistemi di videosorveglianza cittadini e di alcuni esercizi commerciali nelle strade limitrofe, riuscendo a identificare uno dei componenti del gruppo dei rapinatori. Le indagini continuano per accertare l’identità dei complici, nonostante un sistema di omertà che continui a coinvolgere anche i giovanissimi. “Purtroppo – evidenziano gli investigatori – c’è poco apporto da parte della vittima del reato e dei suoi genitori”.