Coronavirus, a Matera chiesta attivazione di tavolo istituzionale permanente con tutte le forze politiche

 

I consiglieri di centrosinistra Comune di Matera, Schiuma, Alba, Perniola e Susi hanno chiesto al sindaco, Domenico Bennardi, l’attivazione di un tavolo istituzionale permanente che coinvolga tutte le forze politiche per affrontare l’emergenza Covid nella città. Negli ultimi giorni il numero delle persone che ha contratto il Coronavirus a Matera è salito a 120.

“E’ di questi giorni la notizia di un altro materano deceduto a causa del coronavirus, sono stati riscontrati in città oltre 120 casi positivi negli ultimi tre giorni, mentre sono 43 i ricoverati presso il Madonna delle Grazie, di cui ben 9 in terapia intensiva.

Nei giorni scorsi, ancor prima dell’ultimo DPCM entrato in vigore da venerdi, il sindaco Bennardi aveva firmato un’ordinanza che disponeva la chiusura dalle ore 18 dei distributori automatici h24 effettuata in locali adibiti in modo esclusivo a questa attività e ieri, dopo un sopralluogo presso il mercato del sabato, ha ipotizzato un’altra ordinanza per limitare il contagio con una chiusura parziale del mercato.

Nonostante la Basilicata sia stata individuata dal ministero della salute come zona “gialla”, cioè tra quelle nelle quali la diffusione della pandemia sarebbe minore rispetto alle regioni definite “arancione” e “rosse”, gli ultimi dati sono preoccupanti in quanto vedono salire repentinamente il rapporto tra casi positivi riscontrati e tamponi effettuati, devono indurre tutti ad alzare il livello di guardia e ad unire gli sforzi per la tutela della salute pubblica.

E’ per questa ragione che rivolgiamo l’invito al sindaco Bennardi di istituire un tavolo istituzionale permanente presso il Comune di Matera nel quale siano coinvolte tutte le forza politiche presenti in Consiglio Comunale. In questo momento così difficile nessuno può sentirsi autosufficiente e nessuno può sottrarsi al richiamo alla corresponsabilità della azioni. Il confronto, il dialogo, lo scambio di opinioni e di proposte possono generare decisioni concertate, condivise, più meditate e quindi più efficaci. Insieme, inoltre, senza distinzioni, potremo meglio monitorare e stimolare le giuste attenzioni nei confronti del Madonna delle Grazie, sia come struttura per la cura dei pazienti affetti da Covid-19, che quale DEA di primo livello che anche in questa fase non può e non deve perdere di vista i propri doveri nei confronti delle altre patologie.

Siamo convinti, hanno concluso i Consiglieri del Centrosinistra, che Bennardi, a cui riconosciamo grande capacità di ascolto e di dialogo, saprà cogliere il nostro invito nell’interesse supremo della tutela della salute della nostra comunità”.