Valenzano, il sindaco Romanazzi ritira le dimissioni: “C’è stato il chiarimento che auspicavo”

 

 

Ho deciso di ritirare le mie dimissioni”. Con queste parole inizia il post che il sindaco di Valenzano Giampaolo Romanazzi, ha pubblicato sulla sua pagina Facebook. Il giovane primo cittadino aveva presentato le proprie dimissioni il 27 settembre scorso, parlando di “fratture createsi tra le forze politiche” che hanno impedito “una svolta vera e, talvolta, ciò ha rallentato il lavoro di questi mesi”. Oggi pare che queste fratture si siano ricomposte: “La fiducia che avete riposto nei miei confronti, la stima, l’affetto e la vicinanza che mi avete dimostrato per strada e sui social mi hanno commosso e mi spingono a lavorare per il nostro paese con la dedizione e lo spirito  di servizio di sempre. C’è stato inoltre il chiarimento che auspicavo con i gruppi che oggi compongono la maggioranza consiliare – continua il sindaco Romanazzi nel suo post – Ho apprezzato in particolare modo l’impegno con cui tutti si sono prodigati per trovare una soluzione condivisa. Sapevamo che si trattava di un percorso lungo e in salita. Impossibile dare al paese un volto nuovo in poche e semplici mosse, anche per la complessa situazione che abbiamo ereditato sul piano amministrativo, con molti uffici comunali cruciali per il benessere e la sicurezza del paese sotto organico. Lavoro ne è stato fatto, energie sono state spese. Abbiamo acquisito quell’esperienza necessaria a fronteggiare la seconda ondata dovesse dimostrarsi critica come la precedente” E poi, in chiusura, il primo cittadino scrive: “Siamo consapevoli, e mi scuso, per un paese ancora lontano da quello in cui tutti, me compreso, desideriamo legittimamente vivere”.