Palagiustizia di Bari, firmata convenzione per la realizzazione del Parco della Giustizia

 

È stata firmata nelle scorse ore la convenzione tra il Ministero della Giustizia e l’Agenzia del Demanio per la realizzazione del “Parco della Giustizia di Bari”, che sorgerà nell’area delle caserme dismesse “Capozzi” e “Milano”. La convenzione, sottoscritta dal direttore generale delle risorse materiali, Lucio Bedetta, e dal direttore dell’Agenzia del Demanio, Antonio Agostini, disciplina la programmazione, la progettazione, l’esecuzione e il collaudo delle opere riguardanti il primo lotto funzionale del nuovo polo giudiziario barese e prevede che l’Agenzia provvederà all’espletamento delle gare d’appalto necessarie all’affidamento dei servizi tecnici e delle opere. Il Ministero della Giustizia ha stanziato ad oggi 95 milioni di euro per il primo lotto. Tra gli interventi previsti, la demolizione degli edifici preesistenti, la bonifica dell’area e la realizzazione delle opere di urbanizzazione. “Risolvere una volta per tutte la questione del palazzo di Giustizia barese è un’assoluta priorità – ha dichiarato il ministro della Giustizia Alfonso Bonafede – Quando mi sono insediato la Giustizia veniva celebrata nelle tende: una situazione inaccettabile e non rispettosa dei cittadini e degli addetti ai lavori, per la quale mi sono immediatamente attivato”. Il Polo della Giustizia di Bari – come scritto nella nota del Ministero della Giustizia – rappresenta uno dei principali progetti realizzati dal Ministero in vista del Recovery plan e le fasi della sua progettazione esecutiva e di aggiudicazione dei lavori potranno beneficiare delle norme inserite nel decreto semplificazioni. “Proprio per velocizzare situazioni come quelle di Bari – ha poi spiegato il Ministero – , anche l’edilizia giudiziaria è stata inserita tra le attività che potranno essere realizzate con le modalità semplificate, introdotte nell’ordinamento per favorire la ripresa del sistema economico e produttivo”. Sulla firma della convenzione è intervenuto anche il sindaco di Bari, Antonio Decaro: “Sul Palagiustizia finalmente una buona notizia. Ora occorre procedere celermente per consegnare alla città e al suo distretto giudiziario una sede dignitosa e adeguata per lo svolgimento di una funzione pubblica centrale ed importante per la crescita e il benessere del territorio”.