Elezioni, tutti i dati per Puglia e Basilicata

Confermato il taglio dei parlamentari, con un dato a favore del sì al referendum che si aggira attorno al 70%. E con un’affluenza, a livello nazionale, del 53,84%. A livello regionale, per la Puglia, ha votato il 61,91% degli elettori, con una media simile per tutte le province, e per la Basilicata l’affluenza è stata del 49,84%. Nei 100 comuni della provincia di Potenza ha votato il 47,26%. Per i 31 comuni del materano, l’affluenza è stata invece del 54,71%. In entrambe le regioni hanno votato per il si oltre il 75 per cento degli elettori. Commento positivo dal sottosegretario lucano al Mise, Mirella Liuzzi: “Grazie a tutti i cittadini che hanno confermato quanto ha votato il Parlamento – ha scritto su Twitter – Grande affluenza e grande partecipazione, ora inizia una nuova fase che deve vedere al centro anche una nuova legge elettorale”. Intanto cosa succede ora? L’esito del referendum innanzitutto da’ l’ok alla modifica degli articoli 56 e 57 della Costituzione. Il numero dei deputati passa dagli attuali 630 a 400, quello dei senatori eletti da 315 a 200, inclusi i parlamentari eletti all’estero. Assieme all’Umbria però la Basilicata ne risentirà in maniera particolare, cui resterà una quota minima in termini di rappresentanza. Attenzione rivolta anche alle amministrative. Per la Puglia, 49 i Comuni al voto. In Basilicata si è invece votato in 22 Comuni, con un’affluenza del 68,38%. Il 72,43 per la provincia di Matera. Il 62,90 per cento per il potentino. Riflettori accesi sulla città dei Sassi, con una affluenza per le comunali che ha raggiunto il 72,43%. Le fasi dello scrutinio saranno seguite in diretta su TRM network a partire dalle ore 8:00. non solo comunali, ma commenti sul voto regionale pugliese e per i referendum.