Disabili gravissimi: 1268 pazienti ammessi al contributo economico straordinario Covid-19

Terminata in meno di due settimane la fase istruttoria, ASL Bari pronta a liquidare

Sono stati ammessi al contributo economico straordinario Covid19, 1268 disabili gravissimi. In meno di due settimane, l’ASL di Bari – l’Azienda Sanitaria Locale – ha concluso le verifiche di tutte le richieste e ha già stilato gli elenchi definitivi delle persone in condizione di non autosufficienza e disabilità, che potranno beneficiare del fondo stanziato dalla Regione, per via dall’emergenza sanitaria. La Direzione generale, in breve tempo, ha dato il via libera alla liquidazione, consentendo così a tutti i distretti di competenza di provvedere nell’immediato all’erogazione delle somme. I destinatari del contributo rientrano nella prima finestra del bando, mentre sulle domande della seconda finestra – consegnate fra il 9 giugno e il 9 luglio – l’attività di verifica partirà nelle prossime settimane, non appena la Regione renderà disponibili i nuovi elenchi. Il contributo è stato assegnato ai disabili in condizione di gravissima non autosufficienza, assistiti presso il proprio domicilio da figure professionali da cui gli stessi pazienti dipendono in modo vitale. Le verifiche sulle istanze sono state portate a termine in tempi ristretti, per andare incontro alle esigenze dei disabili e delle loro famiglie: gli uffici competenti all’interno di tutti i 12 distretti socio sanitari hanno svolto infatti una tempestiva e dettagliata attività di verifica sul possesso dei requisiti sanitari e amministrativi, come indicato nei provvedimenti regionali.