Bari, in occasione della Giornata dell’Unità nazionale, torna “Caserme aperte”

Caserme aperte” a Bari, in occasione della Giornata dell’Unità nazionale e delle Forze Armate. Visite guidate e mostre dunque aperte ai visitatori, curiosi di conoscere e di scoprire le attrezzature in dotazione all’Arma e di rispolverare la storia dell’Italia. Tra le caserme che hanno aderito all’iniziativa, c’è la Caserma dei Carabinieri “Chiaffredo Bergia”, sul Lungomare Nazario Sauro n.43. I Militari del Comando Provinciale di Bari in collaborazione con l’Associazione Nazionale Carabinieri e l’Associazione Nazionale Forestali di Bari illustreranno ai visitatori alcuni mezzi in dotazione, come la Stazione Mobile, le autoradio del Nucleo Radiomobile, i mezzi ed i materiali in uso agli artificieri antisabotaggio, le dotazioni tecniche e gli equipaggiamenti in uso agli aeromobili dell’Arma. Inoltre, per quest’anno, come già avvenuto per le giornate del “FAI”, i cittadini in visita verranno guidati anche da alcuni studenti del Corso di Laurea Triennale in Scienze dei Beni Culturali e del corso magistrale in Storia dell’Arte dell’Università di Bari, in un percorso che partirà dall’ingresso principale della Caserma, per poi raggiungere il gazebo dei Carabinieri del Nucleo Tutela Patrimonio Culturale. Potranno poi assistere ad una dimostrazione d’impiego di un’unità cinofila, ultimando il percorso con la visita ai gazebo del Comando Forestale Puglia sulla tutela della biodiversità e  sulla tutela dell’ambiente. All’iniziativa “Caserme Aperte”, aderisce anche la Brigata Pinerolo: sarà quindi possibile visitare le caserme “Briscese” e “Vitrani”.