Bari, l’Università rilascia il passaporto europeo delle qualifiche per i rifugiati

Ultime ore per presentare i documenti per essere inclusi nel progetto
Uno strumento fondamentale per ricominciare senza perdere per strada le qualifiche acquisite prima che la storia resettasse il loro futuro. L’Università di Bari, attraverso il Centro per l’Apprendimento continuo, è tra gli atenei scelti dal Consiglio d’Europa e dal Cimea per la valutazione dei titoli di studio dei rifugiati presenti sul territorio italiano. Ancora poche ore per presentare il questionario di valutazione da inviare a eventi.cap@uniba.it.