Bari ricorda l’esplosione della nave americana Henderson a 74 anni dall’accaduto

Era il 9 aprile 1945, quando alle ore 11,57, a pochi giorni dalla fine della Seconda Guerra Mondiale, per cause mai accertate, nel porto di Bari esplose improvvisamente il piroscafo americano Charles Henderson, che trasportava un carico di bombe e materiale bellico. Un tragico episodio che ancora oggi è ricordato come uno dei maggiori disastri della guerra, accaduto nel Mediterraneo. Vari spezzoni della nave, nell’esplosione, provocarono danni agli edifici della zona portuale, molte famiglie furono infatti costrette a lasciare le proprie abitazioni. I vetri delle case, anche a notevole distanza dal porto, andarono in frantumi. La deflagrazione causò centinaia di vittime tra militari e civili, seminando distruzione e morte. Tra le vittime, molte furono anche le donne.