A Brindisi, convegno sulla continuità assistenziale del paziente con sindrome coronarica acuta

Il tempo è muscolo, lo sanno bene gli operatori del 118 che ogni giorno si ritrovano a dover gestire emergenze nel più breve tempo possibile. A Brindisi, si è tenuto il convegno annuale sulla continuità assistenziale del paziente con sindrome coronarica acuta, che rappresenta ancora oggi la principale causa di mortalità nei Paesi industrializzati. Dal convegno è infatti emersa l’importanza di intervenire velocemente di fronte ad un infarto miocardico, applicando correttamente il protocollo d’intervento.