Puglia, ai ballottaggi buon risultato per il centrosinistra: conquistate Brindisi, Altamura e Conversano

Una Puglia che dopo i ballottaggi, e per quel 20% che pesa sull’intero voto regionale, si scopre forse più rossa, se così si può ancora dire, della Toscana.  Negli undici Comuni in cui si è votato il centrodestra invece frena, in assenza dei Cinque Stelle rimasti tutti fuori dal secondo turno. Nella sfida principale, quella di Brindisi, Riccardo Rossi del centrosinistra vince su Roberto Cavalera del centrodestra con il 56,6% ribaltando il risultato di due settimane fa. Sorpresa anche ad Altamura dove Rosa Melodia del centrosinistra con il 54,7% prevale su Giuseppe Saponaro che al primo turno aveva 3 punti di vantaggio sulla diretta concorrente. Ad Acquaviva il “civico” Davide Carlucci, che il Pd non voleva, ha sconfitto con il 54,7% Francesco Pistilli del centrodestra. A Casamassima Giuseppe Nitti, vicino a Italia in Comune, dopo aver sfiorato la vittoria il 10 giugno, chiude i conti con Agostino Mirizio con il 62,6%. Il tris delle liste civiche viene completato da Giuseppe Colonna a Mola di Bari, che batte l’ex primo cittadino Stefano Diperna con il 55,5%. Svolta a sinistra per Conversano dove Pasquale Loiacono batte Pasquale Gentile riportando il 59,2% dei voti. A Noci Domenico Nisi del centrosinistra sconfigge l’ex senatore fittiano Pietro Liuzzi con il 53,1%. Nel brindisino, a Francavilla Fontana vince Antonello Denuzzo che supera Maurizio Bruno, il più suffragato al primo turno, con il 52,15%, mentre a Oria prevale Maria Carone con il 57,4% su Giuseppe Carbone. A Bisceglie vince Angelantonio Angarano che batte Giovanni Casella con il 53,7%. Infine a San Nicandro Garganico, nel foggiano, Costantino Ciavarella vince per il centrodestra su Mario d’Ambrosio con il 52,2%.