Fiamme nella notte agli archivi sotterranei degli uffici del giudice di pace di Bari

Distrutte parte delle schede elettorali del 4 marzo

Alle 10,30 le fiamme erano state già spente. Quel che resta di uno degli archivi sotterranei degli uffici del giudice di pace di Bari, al quartiere San Paolo, è solo un mucchio di carte bruciate. E tra quelle carte ci sono anche le schede elettorali delle amministrative 2017 e parte di quelle delle ultime elezioni politiche del 4 marzo. L’incendio è divampato nella notte tra venerdì 23 e sabato 24 marzo e – secondo le prime informazioni – le fiamme si sarebbero sviluppate nei depositi al piano interrato dello stabile in Via Europa. Sul posto sono intervenuti gli agenti della Digos insieme alla polizia locale e vigili del fuoco che hanno avviato immediatamente le operazioni di messa in sicurezza di tutta la zona sotterranea e anche dei parcheggi nei dintorni. Secondo i primi rilievi effettuati dalla polizia scientifica, è stato distrutto totalmente una parte dell’archivio. Le indagini sono ancora in corso per chiarire le cause dell’incendio, che non si esclude, potrebbe essere di origine dolosa. Ipotesi vagliata alla luce del portone che consente l’accesso all’archivio ritrovato aperto. Inoltre il calore delle fiamme avrebbero anche danneggiato il tubo dell’impianto fognario.