Melucci a De Vincenti: “Decreto salva-Ilva viola legge, no nostra proposta. Si parli di legge-salva Taranto”

“Leggo le dichiarazioni del Ministro De Vincenti di oggi ed esprimo rammarico, perché se questo Governo continua a definirci delinquenti, irresponsabili, incompetenti e chi più ne ha più ne metta, davvero resta poco spazio per costruire qualcosa di utile a tutte le parti.

Inviterei il Ministro ad usare con più parsimonia perifrasi come “proposte che violano la legge da parte degli enti locali”, ricordandogli che quella legge di cui parla con disinvoltura è rappresentata anche da numerosi decreti salva Ilva, che hanno di fatto stravolto il nostro ordinamento giuridico e talvolta i principi della carta costituzionale. Se forse iniziassimo a parlare di leggi salva Taranto non sarebbe male, saremmo anche disposti a tenerci queste mancanze di rispetto.

Circa il Cis ho notizie meno confortanti di quelle enunciate oggi. Sarebbe ora che anche gli altri attori istituzionali presenti al tavolo prendessero il coraggio di posizioni più oggettive a favore dell’interesse di Taranto.

Ma per evitare di infrangere altre presunte leggi, taceremo”.

(comunicato stampa)