Emigrazione. Potenza, tributo a donna lucana prima “tanguera” nel mondo

Al Teatro Stabile di Potenza, convegno sul tema “Emigrazione lucana, ieri, oggi e domani” promossa dal Centro Lucani nel Mondo intitolato a Nino Calice in collaborazione con l’assessorato comunale alla Cultura, i Licei Musicale e Linguistico e le associazioni femminili del capoluogo. Un colloquio a più voci con testimonianze, racconti, storie che intrecciano l’emigrazione dalla terra lucana con quella italiana.

Protagonista, tra gli altri, il riconoscimento del ruolo delle donne attraverso il libro di Maria Albano sulla storia di Rosita Melo, figlia di rioneresi emigrati in Uruguay ad inizio 900′ e divenuta la prima compositrice di tango nel mondo, in più, ospite la  giornalista Tiziana Ferrario con la nuova pubblicazione sul ruolo delle donne in America ai tempi di Trump, domenica con presentazione del volume anche a Matera.

L’evento è stato anticipato dall’inaugurazione di una mostra sulla storia della emigrazione lucana realizzata dal Centro Lucani nel Mondo e dal Museo dell’Emigrazione Lucana con la collaborazione della Biblioteca Nazionale di Potenza. Aperta al pubblico nelle scale mobili di Piazza 18 Agosto, sarà visitabile fino al prossimo 16 Gennaio, quando partirà in tour nei comuni e nelle associazioni dei Lucani nel Mondo.