Evasione fiscale, nei guai due imprenditori di Manduria

 

Una villa di pregio a Campomarino adibita a B&b, un locale adibito a call center, quattro appartamenti uno dei quali nel centro di Lecce e sei appezzamenti di terreno a Maruggio. É quanto sequestrato a due imprenditori di Manduria, finiti nei guai per evasione fiscale. Sono i rappresentanti legali di un call center e di una agenzia di affitti case vacanze.

Il valore del sequestro, eseguito dalla Guardia di Finanza, ammonta a  666 mila euro.
Il provvedimento cautelare, emesso dal G.I.P. del Tribunale di Taranto Giuseppe Tommasino, é l’esito delle indagini grazie alle quali sono stati constatati ricavi non dichiarati per 2milioni e 46 mila euro ed I.V.A. evasa per 440 mila euro. I due imprenditori non hanno presentato alcuna dichiarazione dei redditi dal 2013 al 2015.