Premio Letterario Basilicata 2017: “Io sono con te. Storia di Brigitte” vince sezione narrativa

ph Premio Letterario Basilicata – fb

Presso l’Auditorium del Conservatorio Gesualdo da Venosa di Potenza, cerimonia finale del Premio Basilicata 2017. La kermesse letteraria, organizzata dal Circolo Culturale Silvio Spaventa Filippi e giunta alla 46esima edizione, ha conferito il principale riconoscimento della sezione narrativa a “Io sono con te. Storia di Brigitte” di Melania G. Mazzucco, scritta per Einaudi e scelta tra altre 24 concorrenti dalla giuria presieduta da Ermanno Paccagnini, Ordinario di Letteratura italiana all’Università Cattolica di Milano. La storia è incentrata su Brigitte, fuggita dal Congo e rifugiatasi a Roma. Melania, l’altra donna presente nel romanzo, dopo aver ascoltato per mesi le vicissitudini della donna, decide di raccontare una vicenda di emigrazione da una differente prospettiva, dove la condivisione di storie comuni fa emergere la voglia di rimettersi in piedi e di ricominciare.

La sezione di Letteratura spirituale e Poesia religiosa è andata all’Opera Omnia a Juan Javier Flores Arcas, Monaco benedettino dell’Abbazia di Santo Domingo di Silos in Spagna. Segnalazione, anche dalla giuria studentesca del Liceo Flacco di Potenza, all’opera di Gianrico Carofiglio “L’Estate fredda” sempre per Einaudi. Al termine della cerimonia, concerto di Basilicata Circuito Musicale con “La musica del cinema italiano” dell’Orchestra Sinfonica Mediterranea.

Sabato scorso, anticipazione del Basilicata dedicata alla sezione di saggistica storica lucana “Tommaso Pedio” con evento tenutosi presso il Santuario Santa Maria d’Anglona a Tursi, nel materano: vincitore Michele Fasanella con “La democrazia dei partiti. Il Pci in Basilicata dal Fascismo alla Repubblica (1943-1946) per CalicEdizioni.