Pugliapromozione e Regione agli IAT: “Il segreto, l’autenticità”

Loredana Capone - assessore Puglia Sviluppo economico

Loredana Capone – assessore Puglia Sviluppo economico

“Conservare autenticità e unicità, per vivere in Puglia vere e proprie esperienze di viaggio”. E’ il segreto, secondo l’assessore regionale al Turismo Loredana Capone, di una terra che deve trasformare l’assenza di una industria turistica in punto di forza, che consenta di non perdere il fascino dell’identità pugliese. Lo ha detto in Regione, nel corso dell’incontro con gli Uffici Informazione turistica, alla presenza del Commissario di Pugliapromozione, Paolo Verri.

“Occorre – per la Capone – formare gli operatori IAT e, soprattutto, che l’intera comunità pugliese sia coinvolta nell’accoglienza turistica”. Serve il coordinamento fra tutti gli 85 IAT regionali. E fra questi e  le Case del turista, organizzate dai Gal e gli uffici informazione organizzati dai Sac. Il tutto guardando al Piano strategico Puglia365, appena consegnato al Ministro e che sarà presentato ufficialmente alla Fiera  del Levante a settembre.

Dal canto suo Verri ha sintetizzato il da farsi nei prossimi quattro anni in dieci passi, a partire “dalla riorganizzazione di Pugliapromozione con quattro aree –  promozione, comunicazione, accoglienza,  prodotto – che porterà l’agenzia ad essere più efficiente e vicina ai territori, con servizi più precisi,  per approdare poi anche alla  promo commercializzazione”.  Entro un mese sarà pronta una app con tutte le info utili al turista, la card Puglia ed il materiale informativo necessario a vivere non una buona vacanza ma, per dirla alla Capone, “una esperienza di viaggio, portando con sé e in sé emozioni uniche dalla Puglia”.