Rifiuti, Napoli (FI): manca la programmazione regionale

piano regionale rifiutiE’ una fotografia a tinte fosche quella che tratteggia il Consigliere regionale lucano di Forza Italia, Michele Napoli, in merito alla gestione dei rifiuti in Basilicata. In un quadro di assoluta mancanza di programmazione regionale e provinciale, emblematici – dice – sono alcuni episodi; come i viaggi dei rifiuti, quelli che vanno da Potenza verso le discariche di Atella e Venosa, simbolo di costi aggiuntivi in una situazione finanziaria già di dissesto o, i ritardi, quelli per la trasformazione dell’ex inceneritore potentino. Situazioni – afferma Napoli – che generano alcune domande: “a chi giova questa continua movimentazione di rifiuti? Chi trae profitto e chi ci perde? Perché in questi anni sono state concesse volutamente proroghe all’ampliamento delle discariche esistenti e non sono stati individuati nuovi siti?” Poi, l’esponente politico lucano di Forza Italia, interviene sulla raccolta differenziata, quella che definisce una opportuna soluzione per una moderna gestione ma al contempo difficile da portare, in pochissimo tempo, a percentuali tali da ridurre l’immissione di rifiuti nelle discariche. Quello che serve conclude il consigliere regionale sono le soluzioni rapide ma queste sono ancora una chimera; intanto avanza il rischio inquinamento, si moltiplicano le proteste dei comitati popolari come quelle di Sant’Arcangelo e Senise.