Ruraliadi. A Sant’Angelo Le Fratte la gara della vendemmia.

foto (11)Ha ricordato senz’altro la nota scena del film il Bisbetico Domato, nella quale Adriano Celentano, nelle vesti del protagonista, pigiava l’uva più velocemente delle macchine. Ma è solo un’immagine alla quale è stato facile accostare il gioco della quinta tappa delle Ruraliadi, disputatasi ieri a Sant’Angelo Le Fratte.

Sul campo delle olimpiadi infatti, le 15 squadre si sono sfidate nel gioco della Vendemmia, nel quale è stato ripreso un tratto appartenente alla tradizione: proprio la pigiatura. Ma niente uva, come nel film di Celentano. Ieri a Sant’Angelo, i contendenti, a piedi nudi in un catino, dovevano far esplodere dei palloncini pieni di acqua. A vincere chi riusciva a scoppiarne il maggior numero e a riempire di più il recipiente.

Nuova tappa, nuovo gioco dunque e, a Sant’Angelo non poteva che essere quello della vendemmia. “Naturalmente è stato associato al nostro evento delle Cantine Aperte – ha detto il sindaco, Michele Laurino – ormai ventennale; questo gioco non poteva che rappresentarci perfettamente”