Nastro d’argento per Stand by me

La locandina del film

Cortina D’ampezzo – Stand by me ha vinto il Nastro d’argento; è ufficiale, la buona nuova arriva direttamente da Cortina d’Ampezzo, il luogo in cui si è svolta la 66° edizione de “I nastri d’argento per i cortometraggi”. Dopo aver sfiorato il David di Donatello qualche mese fa, il piccolo film lucano ha fatto centro aggiudicandosi uno dei più presitigiosi premi in ambito cinematografico. Ricordiamo che la pellicola è stata diretta dal bernaldese Giuseppe Marco Albano; sceneggiata e interpretata dal materano Antonio Andrisani su un soggetto di Damiano Laterza. Tanti complimenti, quindi, a questo team di lavoro che conferma di essere, candidatura dopo candidatura, riconoscimento dopo riconscimento, premio dopo premio, un esempio di talento, professionalità e creatività lucana di altissimo livello nel campo della settima arte. Ad oggi, infatti ricordiamo Stand by me conta circa trenta primi premi nei più prestigiosi festival italiani ed ora questo Nastro d’argento lo colloca, davvero, su uno dei gradini più alti nell’ambito cinematografico per i cortometraggi. “E’ un pò come Davide che sconfigge Golia” dichiara il regista Albano ” il nostro breve film realizzato con la sola forza dell’idea si è scontrato con corti molto dispendiosi e interpretati da attori noti”. “Sono felice” dice Andrisani ” è un segnale che in Italia si può ancora fare ridere e riflettere allo stesso tempo senza cadere nelle dinamiche di un cinema troppo referenziale rispetto alla televisione”. Il premio, ricordiamolo, è stato assegnato, come di consueto, dal Sindacato giornalisti cinematografici. Nel cast di Stand by me figurano anche Oriana Celentano, Carlo De Ruggieri, Alberto Rubini, Claudio Salvato ed Enzo Saponara. Gli altri titoli finalisti erano “Countdown” di Max Croci, “Fireworks” di Giacomo Abbruzzese, “Il Respiro dell’Arco” di Enrico Maria Artale, “Sotto Casa” di Alessio Lauria.