Matera – Bruxelles un ponte ancora in piedi. Basilicata virtuosa.

Matera –  Fondi strutturali europei e mondo bancario. Questi i temi principali della prima giornata europea intitolata “Matera Bruxelles” organizzata oggi a Matera dalla CGIL CISL e UIL. “La Basilicata è un esempio di successo – ha detto Elisabetta Olivi rappresentante italiana nella Commissione Europea – e dimostra come i fondi strutturali possano servire ad assottigliare le differenze tra aree più o meno svantaggiate dell’Unione Europea”. Poi ha rassicurato sulla prossima programmazione strutturale europea 2014 2020. “Il mezzogiorno dice – non corre nessun rischio di esclusione”. Sulla viabilità lucana, invece, ha ammesso un ritardo che bisogna ancora colmare. Nella seconda parte come detto si è parlato di mondo bancario in relazione alla crisi. Nicola Nicolosi segretario confederale della CGIL ha affermato che l’Europa, potrebbe dotarsi di Eurobond, ossia i titoli di debito pubblico congiunti, in cui tutti i Paesi europei sono garanti del debito di ciascuna nazione; così, dice “si rafforzerebbero le sicurezze degli investitori, si mantenerebbero i mercati stabili e si potrebbe investire in politiche di crescita”.