E’ querelle tra Angelino e Comune sull’info-point turistico

Piazza Vittorio Veneto, a Matera

Piazza Vittorio Veneto, a Matera

MATERA – Un inizio di Settembre piuttosto freddo non impedisce riflessioni a caldo sulla stagione turistica appena trascorsa, a Matera. L’ultima, in ordine di tempo, è quella del Consigliere comunale dei Verdi, Giovanni Angelino, il quale ci tiene a precisare che l’amministrazione comunale di Matera non ha ancora compreso quanto il turismo sia uno dei pochi punti cardine cui può ancorarsi la città in questa fase di contingenza economica e produttiva disastrosa, facendo riferimento ad un finanziamento di 35 mila euro assegnati dalla Regione Basilicata al Comune di Matera, mediante l’Agenzia per la Promozione Turistica, per l’apertura e l’attività di un info-point in piazza Vittorio Veneto. “Peccato, però”, spiega il Consigliere, “che del punto informazioni quest’anno, in piazza, non se ne sia vista neanche l’ombra. Questo, insomma”, sottolinea Angelino, “è l’emblema della considerazione che la Giunta Buccico ha del turismo e del rispetto che porta a chi, chissà ancora per quanto, assicura alla Città dei Sassi una delle uniche ed ultime fonti di sostentamento”. E poi sviscera domande: “che fine hanno fatto questi 35 mila euro? Che fine ha fatto il giustizialismo amministrativo plateale del sindaco Buccico che avrebbe dovuto scongiurare, eradicandoli, episodi come questo? E’ un cane che si morde la coda”, conclude Angelino, “considerato che il primo cittadino di Matera detiene, ad interim, anche la carica di assessore al turismo”. La risposta, questo pomeriggio, è arrivata dall’Ufficio Turismo del Comune, in una nota in cui si precisa che l’Amministrazione ha definito tutte le procedure necessarie per l’attivazione dell’info-point e che i ritardi verificatisi finora sono dipesi dalla Regione Basilicata, che ha inviato solo nel maggio scorso la comunicazione di assegnazione al Comune di Matera della somma. L’Ufficio Turismo ha poi seguito l’iter previsto dal regolamento interno in ottemperanza alla Legge Finanziaria 2008, che prevede il passaggio in Consiglio Comunale, avvenuto il 29 luglio scorso, la determina dirigenziale, il 3 agosto, e l’avviso pubblico per il reperimento del personale, l’espletamento del bando, che si concluderà nei prossimi giorni, e quindi soltanto dopo sarà possibile attivare l’Infopoint. Intanto, si legge nella nota dell’Ufficio Turismo, l’Amministrazione Comunale ha provveduto, con propri fondi, a tenere aperti gli uffici nei ponti di Pasqua, del 25 aprile e del 1° maggio. Angelino, in risposta, ha dichiarato laconicamente: “prendo atto del risveglio dell’amministrazione, peccato che però l’estate sia finita e che l’eventuale prossima attivazione dell’info-point, nell’imminente stagione autunnale, abbia un’utilità decisamente minore ai fini dei servizi da assicurare ai visitatori della città dei Sassi. Ecco l’ennesimo effetto negativo riflessosi su Matera della paralisi amministrativa provocata dalla reiterate e mancate convocazioni del Consiglio comunale per circa tre mesi”.