Comunali Bari, Leccese: “Anche qui costruire campo largo e verde”

‘Vittoria Todde buona notizia per centrosinistra’

“Per la Sardegna oggi si apre una stagione nuova, resa possibile dalla scelta di un campo largo che ha visto i maggiori partiti (Pd e Cinque Stelle) convergere su una candidatura autorevole e credibile. L’auspicio è quello di riuscire a costruire insieme anche per Bari un campo non solo largo, ma anche verde”. Lo dichiara in una nota Vito Leccese, candidato sindaco sostenuto dal Pd per le amministrative di Bari, commentando il successo del centrosinistra in Sardegna. “La vittoria di Alessandra Todde – aggiunge – è una buona notizia per il centrosinistra e per la comunità democratica, progressista, ambientalista e antifascista. A questo risultato, su cui in pochi avrebbero scommesso solo qualche settimana fa, un contributo significativo è stato offerto dall’alleanza tra Verdi e Sinistra italiana che ha sfiorato il 5%, a riprova della centralità dei temi di cui è portatrice”. “La tutela ambientale – dice Leccese – la difesa del suolo e delle coste da uno sfruttamento selvaggio, la valorizzazione degli ecosistemi e delle specificità di un territorio unico per paesaggio e testimonianze culturali rappresentano battaglie non più rinviabili per arrestare l’applicazione di un modello di sviluppo che ha sacrificato un patrimonio ambientale straordinario alle logiche del profitto”.
Leccese accoglie poi la proposta di Avviso pubblico, associazione da sempre impegnata nella lotta contro la criminalità organizzata, di sottoscrivere un appello di impegni pubblici e concreti per promuovere azioni di prevenzione e contrasto alla criminalità organizzata”. Il candidato del Pd si dice “pronto a firmare questo documento e a impegnarsi in prima persona per tutelare la democrazia da qualsiasi forma di inquinamento criminale”. “Spero – aggiunge – che questo documento sia firmato da tutte le parti in campo nelle prossime elezioni, senza colore politico, e rilancio perché questo diventi un impegno stabile per ogni candidato a qualsiasi carica pubblica per il rispetto dei cittadini e della loro espressione di voto che deve essere libera, sempre”.