Il Pd barese punta su Leccese, ma c’è il rischio spaccatura

Ieri l’assemblea cittadina del Pd barese ha approvato all’unanimità, con 5 astenuti, la mozione Boccia con la quale è stato designato candidato dem Vito Leccese

Il Partito Democratico punta ufficialmente su Vito Leccese, capo gabinetto del primo cittadino Antonio Decaro, come prossimo candidato sindaco dei dem. Lo ha deciso all’unanimità, o quasi, l’assemblea Dem riunitasi nella serata dell’8 febbraio. Cinque componenti su 41 si sono astenuti appoggiando la candidatura dell’avvocato, Michele Laforgia. Non sono mancati momenti di frizione durante l’assemblea. Contestata in particolare la decisione di “congelare” le iniziali candidature di Lacarra, Romano e Petruzzelli. Alla fine comunque la mozione Leccese, presentata dal senatore Francesco Boccia, è passata con 36 voti.

Al momento la corsa resta a due e non è detto che si arrivi a una candidatura unitaria del centrosinistra. La prossima settimana la decisione sarà condivisa con il resto della coalizione nel tentativo di trovare una sintesi con Sinistra, italiana, socialista Azione e gli altri movimenti che sostengono la candidatura di Michele Laforgia. “Il Partito Democratico – si legge nel documento di sintesi – responsabilmente deve affrontare questo momento con scelte opportune e coraggiose con l’obiettivo di ricercare l’unità e la salvaguardia dell’esperienza positiva maturata in questi ultimi vent’anni.