Comunali a Bari, braccio di ferro su candidatura Laforgia

Continua il braccio di ferro nel centrosinistra barese per la scelta del candidato sindaco, in particolare tra il Pd e la Sinistra, con quest’ultima che spinge per l’avvocato Michele Laforgia. Lunedì prossimo il Tavolo del centrosinistra tornerà a riunirsi ma la fumata bianca appare lontana. “Continuiamo ad auspicare – dicono dall’associazione La Giusta Causa – che chi si è espresso a favore dell’azzeramento di tutte le candidature, e non contro i singoli candidati, voglia finalmente esprimere le ragioni per cui ritiene che Michele Laforgia non possa rappresentare il centrosinistra unito alle prossime elezioni amministrative, come auspicato, in queste settimane, da molti autorevoli esponenti di partito, rappresentanti della società civile e comuni cittadini”. Ieri il M5S ha comunicato di non aver nessun veto su Laforgia, definendolo “esponente della società civile, stimato professionista, che ben può aspirare a rappresentare gli obiettivi politici che il progetto di coalizione ha sin qui concordato”. “L’associazione La Giusta Causa – dicono – prende atto delle dichiarazioni del coordinatore regionale M5S Leonardo Donno, apprezzandone le considerazioni sulle modalità di scelta del miglior interprete e candidato alla carica di sindaco della città di Bari. Modalità che non dovranno rispondere ad alcun criterio di “spartizione politica”, bensì dovranno essere il risultato dell’avvio di progetti politici “seri e credibili”, come è giusto che sia”. (ANSA).