Agricoltura. Un anno di risultati al Governo

Sottolineato il ruolo fondamentale delle imprese agricole e ittiche nella crescita nazionale

Il deputato Aldo Mattia, rappresentante di Fratelli d’Italia per l’Agricoltura, ha illustrato in conferenza stampa gli interventi del governo Meloni in favore dell’agricoltura nel primo anno di mandato. Tra le azioni principali si segnalano il supporto alla candidatura della cucina italiana come Patrimonio Immateriale dell’Unesco, la valorizzazione del Made in Italy agroalimentare e il divieto di produrre cibo sintetico.

Mattia ha sottolineato l’importanza della nuova denominazione del ministero dell’Agricoltura, la sovranità alimentare e le foreste, riflettendo la posizione politica contro il cibo sintetico. Il sottosegretario Patrizio La Pietra ha rimarcato l’attenzione crescente di Paesi come Francia e Spagna su questo tema, poiché impatta anche le loro industrie alimentari.

Il governo ha inoltre introdotto diverse misure di supporto, tra cui il Fondo Agricat, il Fondo di solidarietà nazionale, e interventi specifici come il Dl Alluvioni, destinando risorse significative alle aziende agricole colpite da calamità. Per il 2023, è stata inoltre annunciata una maggiore disponibilità di lavoratori stranieri per l’agricoltura, con una previsione di 22.000 ingressi stagionali.

Tommaso Foti, capogruppo di Fratelli d’Italia alla Camera, ha elogiato l’operato del ministro Lollobrigida e ha anticipato la discussione sulla legge relativa alle carni sintetiche, prevista per novembre. In chiusura, il sottosegretario La Pietra ha evidenziato l’impegno del ministero nel rappresentare le esigenze delle imprese italiane in Europa.