Meloni: in Puglia un G7 tra diplomazia e “cucina”

L’intelligenza artificiale sarà uno dei temi all’ordine del giorno.

All’ombra degli uliveti della Masseria Li Reni, a Manduria in provincia di Taranto, la presidente del Consiglio Giorgia Meloni ha anticipato un dettaglio del prossimo G7 che ha subito catturato l’attenzione. “Ospiteremo il G7 qui in Puglia, faremo fare i nodini di mozzarella con le mani ai leader mondiali”. Un G7 all’insegna della cucina pugliese, quindi, dove i grandi della Terra si ritroveranno per discutere di questioni internazionali ma anche per cimentarsi con l’arte culinaria italiana.

Un momento di distensione e condivisione in cui, come ha scherzato Meloni, non ci saranno le orecchiette, dato che non è mai riuscita a farle. Un piccolo segreto che ha rivelato durante l’intervista con Bruno Vespa al forum ‘L’Italia che verrà’, scatenando risate e applausi.

All’ordine del giorno però argomenti molto seri. “L’intelligenza artificiale sarà tra i temi del prossimo G7. È un’altra grande materia su cui non possiamo permetterci di fare gli errori fatti con la globalizzazione”, ha affermato Meloni. La leader italiana ha sottolineato l’importanza di affrontare questa tematica con consapevolezza, per evitare che il progresso tecnologico possa espungere i lavoratori dal mercato del lavoro, creando un sistema di welfare insostenibile.

La Puglia si prepara dunque a ospitare un G7 all’insegna del confronto e dell’innovazione, ma senza dimenticare le tradizioni e l’arte culinaria che rendono unico il nostro Paese.