Cifarelli (PD): “Colpo di scena all’ASM di Matera, dottor Annese rientra in servizio”

Il Tribunale di Matera ordina la reintegrazione del Dottor Annese presso l’ASM, tra polemiche e interrogativi sulle decisioni dell’amministrazione

Il 16 maggio 2023, il Tribunale di Matera ha emesso una sentenza che obbliga l’ASM a reintegrare nel proprio organico il Dottor Annese Gaetano. Questo episodio ha suscitato la solidarietà e l’attenzione del capogruppo del Partito Democratico (PD) in Consiglio regionale.

“Non si tratta di una semplice causa di lavoro”, dichiara il capogruppo PD, che vede in questo fatto un pretesto politico piuttosto che una decisione amministrativa. Il dott. Annese ha svolto il ruolo di Direttore Generale dell’ASM durante la fase più critica della pandemia. Tuttavia, la Giunta regionale ha deciso di sostituirlo senza seguire il consueto procedimento concorsuale, optando invece per il commissariamento dell’ASM a opera della D.ssa Pulvirenti, che successivamente è stata nominata Direttore Generale.

Il caso del dott. Annese ricorda quello della D.ssa Coniglio. Entrambi avevano chiesto di rimanere in servizio fino al raggiungimento dei 70 anni di età, ma entrambi sono stati inaspettatamente messi in quiescenza. “All’ASM di Matera mancano medici e primari, ma ci si ostina a lasciarli andare via. A questo punto ci domandiamo: qual è il vero disegno?” si chiede il capogruppo PD.

Ora l’ASM, oltre a dover reintegrare il dottor Annese, dovrà sostenere le spese legali derivanti dal processo. Un’ulteriore fonte di polemica è la scelta dell’ASM di affidarsi a un legale esterno, nonostante la disponibilità di risorse interne. Con la sentenza di reintegrazione del dottor Annese, si apre un nuovo capitolo nella controversa gestione dell’ASM di Matera.