Trivelle, Lopalco: “Puglia ha già espresso il suo No”

Il consigliere regionale Articolo no: “Governo punti su sviluppo sostenibile e non guardi a soluzioni che mettono a rischio nostro ambiente”

Estrazioni del gas nel mare Adriatico: l’ex assessore alla Sanita’ della Regione Puglia, attuale consigliere di Articolo Uno, Pier Luigi Lopalco, ha espresso la sua opposizione in merito alla norma approvata dal Consiglio dei Ministri sulle nuove concessioni. “La crisi energetica e la guerra in Ucraina – ha dichiarato Lopalco – possono e devono rappresentare un’opportunità per creare un nuovo modello di sviluppo più sostenibile e non, come vorrebbe il Governo, per portare avanti una politica che punta a investire in soluzioni retrograde che guardano al passato e mettono a rischio la tutela nostro ambiente e del nostro territorio”.

“Sul tema delle trivelle – ha proseguito Lopalco – la nostra regione non si è mai piegata e mai si piegherà all’idea che gli interessi delle multinazionali del petrolio possano mettere a rischio e deturpare, per un pugno di barili, anche di scarsa qualità, la nostra più autentica e inestimabile ricchezza: il mare”.

“Per questo – ha concluso il consigliere regionale – auspico che la Puglia faccia sentire oggi più che mai la propria voce”.