Spese col fondo del presidente, Fitto non deve risarcire la Regione

Raffaele Fitto, quando nel 2004 era presidente della Regione Puglia, non causò alcun danno all’ente nell’utilizzo del Fondo del Presidente dal momento che le scelte sulle spese furono compiute nell’ambito dell’esercizio di un potere discrezionale, e quindi in modo non rimproverabile.

E’ in estrema sintesi la conclusione alla quale giungono i giudici della Corte di Appello civile di Bari (presidente Vittorio Gaeta) che, in sede di giudizio di rinvio dopo un annullamento della Cassazione, hanno rigettato la domanda risarcitoria della Regione Puglia. La vicenda risale al 2004, quando Raffaele Fitto, attualmente europarlamentare di Fratelli d’Italia, era presidente della Regione.