Basilicata, Sismica. Merra: “Autorizzazione immediata per interventi minori”

L’assessore chiarisce le novità riguardanti il deposito dei progetti di minore rilevanza per la pubblica incolumità, che costituiscono la maggioranza di quelli depositati

Sono state snellite dalla Regione Basilicata le pratiche riguardanti gli “interventi di minore rilevanza per la pubblica incolumità”: una buona notizia non solo per i tecnici alle prese con la progettazione e l’esecuzione dei lavori “ma anche e soprattutto per i cittadini, che si vedranno accorciare notevolmente i tempi delle procedure autorizzative per i cosiddetti progetti di minore rilevanza, che costituiscono la gran parte di quelli depositati”.

A sottolinearlo, l’assessore regionale alle Infrastrutture, Donatella Merra, nell’annunciare una circolare degli uffici del Dipartimento, inviata in queste ore agli Ordini professionali per chiarire alcuni aspetti concernenti i depositi per le opere minori. In pratica, la trasmissione via pec al Sistema informativo Sismica regionale della denuncia dei lavori, delle asseverazioni e degli atti progettuali ottempera direttamente agli obblighi di preavviso scritto allo sportello unico e al contestuale deposito del progetto. La ricevuta di trasmissione degli atti, equivale quindi ad attestazione dell’avvenuta trasmissione del preavviso scritto e alla denuncia del costruttore allo sportello unico. Dunque, fatti salvi ulteriori titoli abilitativi obbligatori per legge o regolamenti, i lavori strutturali potranno iniziare il giorno stesso in cui si trasmette la denuncia dei lavori attraverso il Sistema Informativo Sismica regionale.

“La circolare sul deposito delle opere minori – spiega l’assessore Merra – è il risultato delle varie interlocuzioni che il Dipartimento ha avuto in questi tre anni con il mondo delle professioni, delle imprese, dei sindacati e con Confindustria. Il risultato di oggi è il frutto della fattiva collaborazione con le direzioni generali che si sono succedute nell’Assessorato, ma soprattutto con tutti i collaboratori del Dipartimento, dal primo all’ultimo”.

L’assessore Merra mette in evidenza un altro aspetto. “Il Dipartimento per andare incontro alle esigenze degli ordini professionali ma più in generale degli iscritti ha attivato una long list di professionisti da cui si potrà attingere per diminuire il carico di lavoro e aumentare efficienza ed efficacia. Mediante lo scorrimento di questo elenco istituito presso l’ufficio del Dipartimenti – aggiunge Merra – nuovi tecnici verranno in aiuto non solo per l’istruttoria delle pratiche, ma anche per guidare i colleghi verso la corretta redazione delle stesse: si tratterà – conclude l’assessore – di un’interfaccia diretta ed elastica tra gli uffici e il mondo dei professionisti”.