“Sciogliere organizzazioni che s’ispirano al fascismo”: mozione della Regione Puglia

“Forza nuova e Casapound vanno sciolte perché sono organizzazioni neofasciste con le quali non si può più ragionare e bisogna assolutamente applicare le leggi. La Regione Puglia, come istituzione, chiederà prima al Consiglio regionale, poi al Governo, poi al Prefetto e al ministro degli Interni di agire con assoluta durezza applicando la legge esistente”.

Lo aveva scritto su Facebook il presidente della Regione Puglia Michele Emiliano per esprimere “Piena solidarietà alla Cgil dopo i fatti di Roma”.

E così già nella seduta del Consiglio regionale di domani sarà portata in aula una mozione per chiedere al Governo l’applicazione della legge di attuazione della norma transitoria della Costituzione per lo scioglimento di quelle organizzazioni che s’ispirano al fascismo.

Lo ha detto la presidente del Consiglio regionale pugliese Loredana Capone, definendo ciò che è accaduto a Roma non degno di un Paese civile.

“Chiederemo – ha aggiunto – anche che siano puniti tutti coloro che fanno apologia del fascismo o si atteggiano in manifestazioni fasciste. Si dice che la politica debba dare il buon esempio e così è. I vaccini stanno aiutando i nostri cittadini e i nostri lavoratori a rimettersi in piedi. Stanno dando fiato all’economia logorata da un anno e mezzo di chiusure forzate. Soprattutto, ci stanno aiutando a salvare centinaia di migliaia di vite. E chi continua ad andare in giro dicendo che questa pandemia è solo un’invenzione del potere forte, chi insulta continuamente i valori democratici della nostra Costituzione, non merita di essere legittimato”.