Amministrative, il punto delle candidature nei comuni lucani

Sono giornate di intense trattative per la definizione delle candidature per il rinnovo dei consigli comunali nei comuni lucani che saranno interessati dal voto all’inizio di ottobre.

Situazione fluida in entrambi i comuni con popolazione superiore ai 15mila abitanti dove si andrà ad un eventuale ballottaggio. In particolare a Pisticci nel materano dove nei giorni scorsi i pentastellati hanno opposto al “civico” e già sindaco Vito Di Trani, la ricandidatura dell’attuale uscente “prima cittadina” Viviana Verri.

Qualche tentativo di riavvicinarsi a Di Trani da parte delle liste di centrosinistra si è pure registrato, ma senza successo. Dunque sarà proprio l’ex vicesindaco dell’epoca di Di Trani, Domenico Albano, a guidare la coalizione del centrosinistra. Oltre alla lista ufficiale del Partito Democratico, attorno ad Albano ci saranno le civiche INSIEME per Domenico Albano Sindaco, Civicamente Pisticci, Pisticci Democratica e Consenso Civico. “Un’alleanza nuova” scrivono i promotori di questa alleanza “fondata sul contributo partecipativo e ideativo di molti, siano essi militanti di forze partitiche, siano essi gruppi civici organizzati, siano essi semplici cittadini”.  In area di centrodestra invece la situazione è ancora opaca ma si intravede la figura di Vito Pelazza.

L’altro grande comune, quello di Melfi, non fa registrare sostanziali novità. Al momento sono due i candidati alla carica di sindaco: l’ex patron del calcio locale per il centro destra, Giuseppe Maglione cui il PD e il centrosinistra, contrapporrà Luigi Simonetti.

A Lauria dopo la discesa in campo del senatore Gianni Pittella, si è fatto più intenso il lavorio per individuare un rivale in grado di aggregare quante più forze possibili, per competere in modo adeguato. Sul Quotidiano della Baslicata, Leo Amato riporta di un possibile e clamoroso fronte unico all’insegna del “Tutti contro Pittella”. Forse anche per questo il sindaco uscente Angelo Lamboglia ha voluto rassicurare su Facebook che a “prescindere dai ruoli”, continuerà a non sottrarsi nell’offrire il proprio “contributo sui temi politici e amministrativi di più stringente importanza”. Ma intanto l’unico nome che circola, viene da destra ed è quello dell’attuale leader dell’opposizione in consiglio comunale, Francesco Osnato.

Da segnalare infine lo stato di avanzamento in alcuni comuni del materano, come Bernalda, dove Domenico Tataranno per il centrodestra potrebbe avere come avversario dal centrosinistra un altrettanto giovane candidato come l’avvocato Daniel Carbone.

Montescaglioso, dove nulla ancora è definito. Nel centrodestra il sindaco attuale Vincenzo Zito potrebbe andare a caccia della riconferma, nonostante ci sia lo spettro di una terza lista di cui poco o nulla ancora si sa, mentre il centrosinistra ragiona sulla figura dell’ingegnere Rocco Dichio.

Ad Aliano, viaggia verso la ricandidatura il sindaco uscente De Lorenzo. A Ferrandina, Carmine Lisanti raccoglie il testimone dal primo cittadino uscente per la coalizione di centrosinistra e prepara la campagna elettorale così come si apresta a fare Luca D’Amelio che invece correrà per Forza Italia.