Amministrative in Basilicata: si definiscono i quadri delle candidature nei comuni principali

In vista delle prossime scadenze elettorali, decretate dalla ministro Lamorgese per i giorni del 3 e 4 di ottobre con le amministrative, in 26 comuni lucani si preparano le candidature per la campagna elettorale.

Il turno eventuale di ballottaggio è previsto per i due centri maggiori – ovvero con popolazione superiore a 15mila abitanti – di Melfi e di Pisticci nei giorni di domenica 17 e lunedì 18 ottobre.

Nel comune federiciano, guidato dall’uscente Livio Valvano, al momento sono due i candidati alla carica di sindaco. Per il centro destra l’ex patron della squadra di calcio, Giuseppe Maglione che già a fine luglio ha annunciato in pompa magna la sua discesa in campo, accompagnato da diversi esponenti di primo piano del centro destra lucano ma che guarda con favore anche ai contributi dei renziani. La sua lista personale si chiamerà “Cuore Gialloverde”. A Maglione il centrosinistra, dopo un dibattito interno e non poche difficoltà contrappone il ben noto Luigi Simonetti, dirigente dem di lungo corso, già capogruppo del Partito in Comune. Il movimento 5 Stelle è in attesa di presentare un proprio candidato, ma non si esclude che anche in questo caso, i delusi possano andare a supportare Simonetti.

Nel materano a Pisticci i pentastellati hanno le idee un po’ più chiare e così la sindaco Viviana Verri ha deciso di correre nuovamente per la riconferma. Avrà come principale avversario, ancora una volta Vito Di Trani, già sconfitto al ballottaggio che le consentì di diventare sindaco alle ultime elezioni. Di Trani correrà con una propria lista civica, Forum Democratico. In attesa ancora delle decisioni dei partiti di centrosinistra.

Altro comune di una certa importanza politica è quello di Lauria, dove il senatore dem Gianni Pittella ha annunciato la scorsa settimana la decisione di candidarsi a sindaco “Lauria mi ha sempre dato tanto” ha detto “è giunto il momento di restituire tutto al mio paese, dall’esperienza personale al sistema di relazioni”.

Gli altri comuni in cui si vota – 20 nel potentino e 6 nel materano, compresi i due già citati – sono per la provincia di Potenza quello di Balvano, Campomaggiore, Cancellara, Carbone, Castelluccio Inferiore, Fardella, Ginestra, Grumento Nova, Lauria, Oppido Lucano, Paterno, Rionero in Vulture, San Chirico Raparo, San Martino d’Agri, Sarconi, Teana, Tramutola, Trecchina e Viggianello. In provincia di Matera si voterà ad Aliano, Bernalda, Ferrandina, Montescaglioso e Oliveto Lucano.