Comparto turistico lucano, l’assessore regionale Cupparo al Governo: “rivedere limitazioni orarie”

“Ai rappresentanti di Governo ho rilanciato la sollecitazione di fare in modo che sia possibile per i nostri operatori lavorare con maggiore libertà, rivedendo anche le imitazioni orarie alla mobilità, comunque sempre nel rispetto delle regole per la salvaguardia del bene supremo che è la salute”.

Lo ha detto, attraverso l’ufficio stampa, l’assessore lucano alle attività produttive, Franco Cupparo. La Basilicata è ancora in zona arancione. Nel comunicato è specificato che “l’assessore ha scritto ai ministri Carfagna (Sud), Garavaglia (Turismo), Gelmini (Affari Regionali), ai rappresentanti lucani nel Governo (Lamorgese, Speranza e Moles) e a tutti i parlamentari eletti in Basilicata per raccogliere ed esprimere ‘il grido di dolore dell’intero comparto turistico lucano’, che sta vivendo un momento di grande crisi per le prolungate chiusure e per l’incertezza sulle riaperture”. “Mi sono fatto portavoce di questo mondo che – ha aggiunto Cupparo – non chiede altro che potersi muovere in vista dell’approssimarsi della stagione estiva, nell’ambito di uno spazio più adeguato e meno restrittivo, al fine di avvicinarsi sempre di più verso la tanto desiderata normalità. Per la Basilicata il turismo e il suo indotto ha segnato negli ultimi anni una crescita esponenziale che lo ha reso uno dei comparti più significativi su cui poggia l’intera economia regionale. Proprio per questo – ha concluso l’assessore lucano – l’intero settore è stato oggetto nei mesi scorsi di un importante programma di aiuti da parte del mio dipartimento che sta definendo a breve un altro avviso pubblico”.