Braia su vaccini: “Grave ritardo per disabili e categorie fragili”

Sulla campagna vaccinale anche l’intervento del consigliere regionale, Luca Braia secondo cui la “la condizione di priorità deve vedere vaccinati prima possibile tutti i disabili lucani e le persone che se ne occupano, gli accompagnatori, i caregiver, chi a vario titolo ne ha la cura e l’assistenza quotidiana”.

“Grave il ritardo che stiamo accumulando – ha dichiarato Braia- Piuttosto che crogiolarsi nelle percentuali degli ultra ottantenni si parta dai fragili, dove siamo a zero. Si aggiungano liste di riserva anche per il personale docente lucano che insegna fuori sede, al fine di completare realmente la vaccinazione del mondo della scuola e riaprire in sicurezza dopo Pasqua.