Governo al lavoro su nuove strette antiCovid e piano Vaccini si confronta con le Regioni

L’esecutivo Draghi, guarda ai dati relativi ai contagi per decidere le nuove strette antiCovid. Le scelte, insieme al nuovo piano vaccinale, saranno rese note per tempo, previo confronto con i territori. Per questo in mattinata i governatori si sono riuniti in Conferenza prima dell’incontro coi rappresentanti del Governo previsto nel primo pomeriggio (di oggi).

Priorità per gli over 80 ed alcune categorie professionali come il personale scolastico e le forze dell’ordine ma a queste si aggiungono 5 categorie per età e patologie: è quanto indica la bozza aggiornata del Piano vaccini, del Ministero della Salute, Commissario straordinario, Iss, Agenas e Aifa sul tavolo della Conferenza unificata Stato-Regioni.

Queste le linee: elevata fragilità (persone estremamente vulnerabili; disabilità grave); persone tra 70 e 79 anni; persone tra i 60 e i 69 anni; persone con comorbidità sotto i 60 anni, senza la gravità riportata per le persone estremamente vulnerabili; persone sotto i 60 anni.

In mattinata di giovedì prima del confronto con l’esecutivo si è svolta la riunione della Conferenza delle Regioni e delle Province autonome per discutere non solo il nuovo piano vaccinale elaborato dal governo ma anche delle nuove misure in arrivo per fronteggiare per l’emergenza Covid-19.

Alle 14.30 è prevista la Conferenza unificata con i ministri Mariastella Gelmini (Affari regionali) e Roberto Speranza (Salute) e i rappresentanti dei Comuni (Anci) e della Province (Upi). Le misure saranno decise
(e annunciate), con congruo anticipo rispetto all’entrata in vigore. Difficile dunque che eventuali decisioni adottate nel Consiglio ministri di venerdì, si applichino già nel fine settimana.

Ulteriore materia di confronto anche l’ipotesi che le nuove regole non vengano più adottate con un Dpcm (Decreto del presidente del consiglio dei ministri) ma con un provvedimento di legge.

Dopo i confronti tra le Regioni e con il Governo, è possibile anche una nuova cabina di regia, prima del Cdm di venerdì. Con ogni probabilità saranno fissate limitazioni per tutta l’Italia da zona rossa nel weekend di Pasqua.