La consigliera di parità lucana convoca incontro “chiarificatore” tra Cupparo e Cauzillo

 

La consigliera lucana di parità, Ivana Pipponzi, ha convocato un incontro chiarificatore tra Francesco Cupparo, assessore alle attività produttive della Basilicata con delega alla cultura, e Vania Cauzillo, noto esponente del cinema lucano e referente del cluster Basilicata creativa. La convocazione, come di prassi, è arrivata a seguito della nota inviata dalla regista Cauzillo il 28 ottobre alla Regione Basilicata per denunciare atteggiamenti “derisori e denigratori” che l’assessore avrebbe avuto a termine di un incontro avvenuto il giorno prima. Durante la breve discussione, denunciano, Cupparo avrebbe posto in essere “un’azione di derisione dall’inizio dell’incontro” senza concedere la parola agli interlocutori, accusandoli di essere in cerca di ulteriori sovvenzionamenti.  Il Cluster di Basilicata creativa ha diffuso una nota di sostegno alla collega scrivendo: “Oltre alla gravità del comportamento assunto dall’Assessore Cupparo, ci preme segnalare che il pregiudizio nei confronti dei settori culturali e creativi lucani da parte dello stesso Assessore fa molto male ai nostri territori”. Nelle scorse ore è giunto anche il commento di Luca Braia, consigliere regionale di Italia Viva: “Da parte mia, a nome della Basilicata intera, in ogni caso me ne scuso e, per quanto nelle mie competenze, agirò perché non accadano ancora episodi del genere”.