Amministrative in Puglia, Andria torna al centrosinistra. I risultati degli altri Comuni

A Modugno vince Bonasia, Amendolara nuovo sindaco a Palo del Colle. Conversano sceglie Lovascio, Corato va a De Benedittis

Una bilancia che pende, per le realtà medio-grandi, dalla parte del centrosinistra. Il turno di ballottaggio nei 10 Comuni pugliesi al voto vede per prima cosa un cambio della guardia significativo ad Andria, dove la candidata di PD e alleati Giovanna Bruno supera Michele Coratella del Movimento Cinque Stelle con circa 18 punti di distacco. Un risultato figlio anche dello spaccamento del centrodestra che ha diviso i suoi voti al primo turno tra Antonio Scamarcio e Nino Marmo restando fuori dalla sfida finale. Nel Barese, a Corato prevale Corrado De Benedittis del centrosinistra con oltre il 62% contro l’ex senatore Gino Perrone del centrodestra. A Palo del Colle vince Tommaso Amendolara, sempre del centrosinistra, con circa il 55% dei consensi su Anna Cutrone, esponente di liste civiche. A Modugno il nuovo sindaco è Nicola Bonasia, a capo di una serie di movimenti civici, che sconfigge l’alfiere del centrosinistra Fabrizio Cramarossa. A Conversano la sfida tra i due ex sindaci si risolve a favore del centrodestra di Giuseppe Lovascio che con il 53% ha la meglio sul primo cittadino uscente Pasquale Loiacono. Nel Foggiano a Lucera il nuovo sindaco è Pasquale Pitta, sostenuto dalle liste civiche, con il 58% su Fabrizio Abate del centrosinistra. A Manduria Gregorio Pecoraro dei Cinque Stelle vince di misura su Domenico Sammarco del centrosinistra. A Ceglie Messapica vittoria invece del centrodestra con Angelo Palmisano che ottiene quasi il 67% surclassando Giusy Resta. A Latiano per due soli voti il sindaco, salvo ricorsi, è Cosimo Maiorano del centrosinistra vincitore su Claudio Ruggiero. Infine a Tricase vittoria del centrosinistra con Antonio De Donno sul civico Carmine Zonno.