Amministrative in Puglia, tutti i dieci Comuni al ballottaggio

Ad Andria la sfida clou, nel Barese si vota a Conversano, Corato, Modugno e Palo del Colle

In Puglia dieci le sfide al ballottaggio in altrettanti comuni sopra i 15mila abitanti.

Un giorno e mezzo per votare, e scegliere il primo cittadino per i prossimi cinque anni. Anche in Puglia urne aperte per il secondo turno delle amministrative, che orienterà in modo decisivo anche l’equilibrio politico del territorio.

La sfida clou ad Andria, che è anche l’unico capoluogo di provincia in palio: si riparte da zero con i due contendenti, Giovanna Bruno per il centrosinistra e Michele Coratella per il Movimento Cinque Stelle, a cercare di conquistarsi i voti del centrodestra che al primo turno si è consumato in una lotta fratricida tra Antonio Scamarcio e Nino Marmo che ha lasciato entrambi fuori dal confronto finale. Al primo turno Giovanna Bruno ha raggiunto il 38,10% delle preferenze, ma non è bastato per portare il Pd a Palazzo di Città dopo dieci anni. Coratella ha raccolto il 20,74% dei voti al primo turno.

Anche a Manduria scontro tra Pd e Cinque Stelle con Domenico Sammarco contro Gregorio Pecoraro.

Nel Barese sono quattro le città al ballottaggio: a Modugno gli sfidanti sono Nicola Bonasia e Fabrizio Cramarossa, il primo con una serie di liste civiche, il secondo anche con Pd e Psi. Al voto anche a Conversano, dove se la vedranno Giuseppe Lovascio e Pasquale Loiacono, entrambi ex sindaci e, curiosamente, ex compagni di scuola. Fra i due ci sono più di dieci punti percentuali di differenza: Lovascio è al 36,92, Loiacono al 23,33, in una delle città chiave del Sud est barese.

A Corato, Corrado Nicola De Benedittis del centrosinistra insegue l’ex senatore Luigi Perrone per il centrodestra: hanno chiuso a 35,74 contro 38,26, e decisivi saranno i voti dei Cinque Stelle.

A Palo del Colle, la sfida è tra Tommaso Amendolara, alfiere di Pd, Italia in Comune e Psi, contro Anna Cutrone, rappresentante di una serie di liste civiche.

Tra le altre sfide, nel Brindisino si torna al voto a Ceglie Messapica, dove gli elettori dovranno scegliere tra Angelo Palmisano, esponente di Fratelli d’Italia, e Giuseppina Resta supportata da alcune liste civiche. Alle urne anche Latiano, dove l’uscente Cosimo Maiorano (Pd e civiche) se la vedrà con Claudio Ruggiero (civiche).

Nel Leccese, Tricase deve scegliere tra Antonio De Donno (Pd e liste civiche) e Carmine Zocco (liste civiche). Infine, nel Foggiano, l’unico Comune in cui si torna ai seggi è Lucera: Giuseppe Pitta (civiche) sfida Fabrizio Abate (Pd, Italia in Comune).