Regionali in Puglia: in liste “Italia in Comune” 47% donne

Il 70% della lista è composto da candidati che hanno ricoperto o ricoprono ruoli nei Comuni

 

Cinquanta candidati e una percentuale di presenza di donne che si attesta al 47%. Italia in Comune ha compilato le proprie liste per le regionali in Puglia. Il 70% della lista è composto da candidati che hanno ricoperto o ricoprono ruoli nei Comuni: sindaci, assessori comunali, consiglieri. Tra loro gli ex sindaci Francesco Crudele (Capurso), Carmine Brandi (Carovigno), Giuseppe Delzotto (Binetto), Costanzo Cascavilla (San Giovanni Rotondo), Bernardo Notarangelo (Putignano), ma anche tanti assessori in carica nei propri comuni come Domenico Nacci (assessore al bilancio di Bitonto) , Maurizio Pace (assessore al welfare di Castellana Grotte), Armando Grassi (assessore all’urbanistica di Statte), Sabrina Rosito (assessore a San Paolo Civitate). E poi la giovane vicesindaco di Panni Danida Mansolillo, e la vicesindaco di Ortanova Mara Ghezza. Capogruppo a Bari e nella Bat, Antonio Nunziate, vicepresidente uscente della Regione Puglia ed ex prefetto. Due invece sono i consiglieri regionali uscenti: Paolo Pellegrino e Mario Romano.

 

Soddisfatto il coordinatore regionale Rosario Cusmai che si candida da consigliere comunale di Foggia in carica: “È stato un lavoro capillare che nasce da una struttura radicata nell’area metropolitana di Bari grazie al lavoro svolto dai sindaci Michele Abbaticchio di Bitonto, Nitti da Casamassima, Davide Carlucci da Acquaviva e Tommaso De Palma da Giovinazzo”. “Sento di ringraziare tutti coloro che hanno creduto in noi, in questo progetto realmente civico – il commento del vicecoordinatore nazionale Michele Abbaticchio – il nostro desiderio era costruire una casa politica in cui la nostra origine civica ci facesse sentire uniti. Ecco perché lo slogan scelto ci appartiene molto: è vero, siamo una squadra”.