TPL, Basilicata. Dibattito in consiglio regionale, Merra prosegue trattativa con il Cotrab

“Prosegue la trattativa per migliorare i contratti del consorzio di aziende Cotrab e il servizio proseguirà”. E’ quanto emerso dall’assessore Donatella Merra durante il dibattito in Consiglio regionale lucano sul futuro del trasporto pubblico locale in Basilicata. Registrate frizioni nella maggioranza.

A seguito dell’annullamento dei contratti per effetto delle sentenze del Tar Basilicata, il tema trasporto pubblico locale è stato al centro dei lavori in Consiglio regionale. Dopo la dura presa di posizione delle Province di Potenza e Matera e il rischio di uno stop paventato dal Cotrab per le prossime settimane, l’assessore in materia Merra ha relazionato in aula su richiesta dai consiglieri d’opposizione. Ribadita la trattativa in atto con il consorzio di aziende che porta avanti il servizio su gomma, ormai in proroga da anni. Un braccio di ferro iniziato a marzo, arrivato ad una nuova proposta economica “condizionata – ha specificato l’esponente del governo Bardi – ad un efficientamento ed ammodernamento dei servizi”. Erano stati proprio i giudici amministrativi a stabilire come il Cotrab avesse dovuto beneficiare di contratti più vantaggiosi. “Siamo stati costretti a marzo a procedere con l’imposizione dell’obbligo di servizio pubblico, per evidenti lacune ereditate in bilancio, evitando il blocco dei servizi – ha precisato la Merra con riferimento al precedente governo reo di non aver risolto i problemi. “Sono state esperite, nel frattempo – ha proseguito – le procedure di gara per un nuovo affidamento, nei tempi rispondenti al Piano dei trasporti. Ad oggi pagate tutte le aziende e sono in vigore una legittima legge regionale, non impugnata dal governo centrale, che garantisce la prosecuzione fino al 30 novembre 2021 nelle more dell’esperimento delle gare ed un’ordinanza del presidente Bardi che impone, fino alla fine dell’emergenza, la ripresa e la prosecuzione di tutti i servizi di trasporto pubblico locale, compresi quelli aggiuntivi”. Dopo la relazione, registrati gli interventi dei consiglieri d’opposizione con Perrino dei 5 Stelle, Braia di Italia Viva e Pittella del PD, il capogruppo della Lega Coviello ed il consigliere del carroccio Zullino che ha accusato l’altro esponente di maggioranza Acito (Forza Italia) di non aver difeso l’operato dell’assessore.