Bardi: La Basilicata è “la regione italiana che ha segnato più punti nella partita contro il coronavirus”

Ne è convito il presidente della Giunta lucana, Vito Bardi, a margine di un incontro a Francavilla in Sinni (Potenza) con i i sindaci delle aree interne del Lagonegrese-Pollino.

“La Basilicata – ha detto – è stata una delle prime regioni a raggiungere la soglia del contagio zero e che ha fatto registrare il più basso tasso di letalitù legato all’emergenza Covid 19, il 6,7% a fronte di una media nazionale del 14,5 % e di una media del 9,5% delle altre regioni meridionali”. Il governatore ha poi sottolineato che la necessità di affrontare una crisi economica senza precedenti . I Comuni, per troppo tempo, sono stati vittime di tagli indiscriminati ai loro bilanci a cui si aggiungono le conseguenze della pandemia. La Regione Basilicata “per venire incontro alle difficoltà, acuite dalla crisi, delle fasce più deboli della popolazione – ha proseguito Bardi – ha varato, prima in Italia, un fondo sociale ‘Covid card’ che ha interessato oltre novemila nuclei familiari e 22 mila lucani con una disponibilità finanziaria di 3 milioni e 550 mila euro. A fine maggio “il nostro governo regionale – ha evidenziato ancora il governatore – ha impegnato 53 milioni di euro per rilanciare l’economia lucana, che si aggiungono alle misure per il potenziamento dei servizi dell’emergenza sanitaria (sei milioni di euro), per il sostegno alle attività imprenditoriali socio-assistenziali (9,6 milioni di euro); al Bonus a favore dei liberi professionisti (quattro milioni di euro); all”incremento di 3,8 milioni di euro per il fondo destinato ai prestiti alle imprese cooperative. Il virus non è stato ancora debellato, ma qualche risultato positivo lo stiamo riscontrando. Molto anche stiamo facendo per rilanciare il turismo. La Basilicata – ha concluso Bardi – ha tutte le condizioni per garantire ai turisti una vacanza sicura ed esperienziale”.