Matera: opposizione attacca sindaco su bocciatura bilancio, ma presto nuova seduta consiglio

Dopo il consiglio comunale di Matera del 30 aprile forte è il dibattito politico fra maggioranza ed opposizione che ha ribadito il proprio punto di vista in replica alla posizione espressa dal sindaco che ha parlato di “ripicca a svantaggio della comunità nonostante l’assenza giustificata di consiglieri della maggioranza”.

“La bocciatura del bilancio consuntivo è semplicemente il fallimento dell’operato del sindaco e della maggioranza che lo sostiene”. Cosi i consiglieri comunali di opposizione a termine del consiglio comunale, in via telematica. Poi, l’attacco al sindaco, il quale ha annunciato che si rischia ora di perdere le risorse per sostenere imprese e cittadini.

“Il tentativo di avvelenare i pozzi in questo momento di emergenza è l’ultima cosa che avrebbe dovuto fare”, ha detto l’ opposizione: “Riteniamo riduttivo associare una bocciatura di un consuntivo (riferito al 2019) quale motivo di mancato utilizzo del disavanzo”.

Anche Forza Italia interviene: Il sindaco De Ruggieri e la sua pseudo maggioranza non facciano i furbi e non osino scaricare su altri le proprie responsabilità. “I sostegni arriveranno – specifica Forza Italia – a seguito di una valutazione puntuale e precisa dei fabbisogni e delle criticità di ognuno. Occorre un piano strutturato che tenga conto delle mancate entrate dovute alle agevolazioni fiscali e tributarie che saranno stabilite a favore delle attività produttive, commerciali e sociali colpite dalla crisi”.

“Abbiamo assistito in questi anni ad uno spettacolo indecente – aggiunge Antonio Materdomini, M5S – assessori che si sono dimessi dalla sera alla mattina senza fornire spiegazioni, altri che dopo le dimissioni sono stati rinominati a distanza di quasi 8 mesi, altri addirittura che si sono “autosospesi” in attesa di scranni più alti. Il ‘progetto’ Matera 2020 non era fondato su un programma comune e su degli obiettivi condivisi”.

Parole dure dalle opposizioni, mentre per il Sindaco e la Giunta si prospetta la necessità di procedere tempestivamente ad una nuova convocazione del Consiglio Comunale (sempre in modalità telematica) con un bilancio che sarà ripresentato con l’integrazione di relazioni di accompagnamento e con un dettaglio ulteriore sull’avanzo spendibile derivante dal consuntivo 2019. Lo spazio temporale per la sua approvazione nelle tempistiche previste da legge c’è, essendo ancora all’inizio il mese di maggio, mentre si sottolinea come alcuni aspetti legati alla emergenza coronavirus rendono urgente tale passaggio indipendentemente dai vincoli temporali, al fine di poter rendere disponibile l’impiego di tali risorse.