Regione Puglia, in Commissione Bilancio due emendamenti per Matera e la Murgia

logo-regione-pugliaBari. Rafforzare il legame tra la Puglia e la Basilicata. Con questo obiettivo il consigliere regionale pugliese Enzo Colonna commenta l’approvazione da parte della Commissione Bilancio di due suoi emendamenti insieme alla manovra finanziaria regionale 2017.Alla Murgia, più in generale, ai territori limitrofi a quello della Città di Matera, si rivolgono le misure previste dai due articoli inseriti nel proposta di “legge di stabilità ” che ora passa alla discussione e al voto del Consiglio regionale.
Nel primo caso, ci si propone di promuovere le attività di valorizzazione di beni del patrimonio di archeologia e architettura industriale, che non ricadono nelle competenze statali assicurandole una dotazione finanziaria, per l’esercizio finanziario 2017, pari a 150 mila euro. Il medesimo stanziamento è assegnato per il 2018 e 2019. La misura sostiene, da una parte, iniziative di studio, ricognizione, censimento e catalogazione, divulgazione didattica dei beni e, dall’altro, attività di comunicazione e di promozione turistico–culturale degli stessi beni, anche attraverso la realizzazione di percorsi tematici (museo diffuso) e azioni innovative di valorizzazione e conoscenza.
La seconda proposta di emendamento accolta punta a promuovere – con il coinvolgimento di soggetti operanti nei settori della cultura, del turismo e dello spettacolo – i territori pugliesi limitrofi a quello di Matera . Con lo stanziamento previsto dalla norma (150.000 euro per il 2017; idem per 2018 ed 2019), si intende avviare e sviluppare azioni e progettualità di carattere innovativo, anche mediante l’uso dei più avanzati strumenti tecnologici di produzione e condivisione di contenuti, che mirano a definire il posizionamento strategico in termini identitari, di immagine e di attrattività di quelle aree delle province di Bari e Taranto confinanti con Matera.  È scontato sottolineare – conclude Colonna – che in relazione all’importante appuntamento del 2019, la Puglia, come ha più volte ribadito lo stesso Presidente Emiliano, è chiamata a svolgere un ruolo chiave, sia per le comuni identità, cultura e tradizioni, sia sotto il profilo delle reti infrastrutturali che la collegano alla città lucana.