Matera. De Ruggieri: “inadempienze di questa amministrazione? Ecco come stiamo lavorando”

“Movimenti di protesta attivati da presunti silenzi di questa amministrazione e da presunte inadempienze sono il più recente strumento che la minoranza consiliare e le sue ramificazioni stanno mettendo in atto, rimanendo però vittime di clamorosi colpi di sole estivi”.

Utilizza la forma del comunicato stampa il sindaco di Matera, Raffaello de Ruggieri per rispondere alle numerose polemiche che in questi giorni stanno assediando da più parti la sua amministrazione.

“Per chiarire, mi auguro una volta per tutte, ciò che strumentalmente viene denunciato come uno scandalo, procederò con ordine: è sorprendente” scrive il sindaco “segnalare riduzioni di presenze turistiche a Matera quando il sito Trivago certifica ufficialmente che Matera è la seconda migliore meta al mondo con una percentuale di gradimento dell’87,48% rispetto, ad esempio, a Sorrento che registra l’85,14%”.

“Alcune produzioni cinematografiche, poi” aggiunge de Ruggieri “hanno dovuto far slittare a novembre-dicembre le proprie riprese non avendo trovato, al momento, disponibilità alberghiera in città. La semplice crescita esponenziale di affittacamere, case-vacanza e B&B, che hanno sterilizzato il mercato degli affitti, è la prova economica della crescita della domanda turistica”.

Per il capo della giunta comunale materana “solo coloro che vivono di pregiudizi e preconcetti possono ignorare queste obiettive condizioni”.

Un altro tema ampiamente dibattuto, spesso in maniera polemica, riguarda la “presunta” secondo de Ruggieri “rinuncia ad ospitare il G7 finanziario, anch’essa divenuta tema di proteste ‘ad orologeria’”. Per il sindaco infatti “non di rinuncia si è trattato ma di una obiettiva impossibilità logistica e di sicurezza ad ospitare un simile, particolare evento. Mancano in città, infatti, strutture alberghiere capaci di ospitare in assoluta sicurezza le sette delegazioni internazionali composte mediamente da 60 persone, che avrebbero dovuto partecipare ai lavori” e ribadisce, come già più volte fatto nei mesi scorsi che “l’invito a costruire alberghi è rimasto inascoltato”.

Capitolo “Capodanno in diretta su Raiuno”. De Ruggieri con tono ironico scrive: “colgo la metamorfosi della minoranza consiliare, un tempo strenua avversaria di tale iniziativa. Strumentalmente, infatti, si batte il tamburo della materanità per innalzare i livelli dialettici all’interno del confronto nel Pd. Resta comunque il dato che prima di trasferire altrove tale evento” chiarisce de Ruggieri “la giunta regionale dovrà modificare la delibera che attestava su Matera tale scelta per quattro anni. Senza questa formale e ufficiale volontà, si possono solo attivare pressioni, cosa peraltro già fatta, per rendere immodificabile la richiamata delibera regionale”.

“In quanto, poi, ad alcune iniziative culturali” specifica il sindaco “giova ricordare che sono stati gli organizzatori del Women’s Fiction Festival a annunciare il rinvio della loro manifestazione, ribadendo al riguardo che il sostegno alla iniziativa non è mai venuto dal Comune di Matera, bensì dalla Regione Basilicata. Anche la disinvolta affermazione della rinuncia al Presepe vivente per l’anno in corso, è strumentale e falsa poiché il Comitato costituito sulla falsariga di quello per i festeggiamenti della Madonna della Bruna, a giorni emanerà il bando per l’assegnazione delle manifestazioni sul Natale a Matera. In questo scorcio d’estate sono infatti già programmati direttamente o indirettamente i concerti di Max Gazzè e Fabrizio Bosso, Battiti live di Telenorba e la Notte Bianca”.

Per Raffaello de Ruggieri è “surreale” la denuncia che Matera sarebbe caduta nell’oblìo. Per il sindaco della città dei Sassi si tratta dell’affermazione “meno veritiera del mondo, dal momento che la città come è noto, mantiene in modo costante l’attenzione e il riconoscimento internazionale”.

“In merito alle libere esternazioni di un cittadino materano, pubblicate da un sito on line” aggiunge de Ruggieri “posso dire che questa amministrazione ha, grazie ad alleanze con il governo nazionale e con quello regionale, ricevuto finanziamenti per oltre 100 milioni di euro di cui già 24 appaltati attraverso bandi pubblici. A giorni Matera sarà un cantiere e a giorni, con l’arrivo di una delegazione di Palazzo Chigi, si avranno le conferme per la realizzazione, dopo anni di chiacchiere, della tangenziale ovest della città (via dei Normanni – via Carlo Levi), della sistemazione di piazza della Visitazione a centro urbano di servizi e dell’avvio del bando di concorso internazionale della nuova area di spettacolo e comunicazione culturale”.

In merito poi alle polemiche sulla macchina amministrativa comunale “in questo contesto, dopo anni di distrazioni” specifica il sindaco “si sta rafforando l’organico del Comune con le assunzioni previste dalla legge di stabilità che garantiranno l’impiego delle risorse esistenti per circa 35 milioni per realizzare i Parchi tematici della storia dell’uomo e per ultimare i Piano di recupero dei rioni Sassi”.

Per de Ruggieri infine “la concretezza dell’azione di governo, utilizzando un ulteriore finanziamento regionale, potrà affrontare i temi della riqualificazione dei quartieri popolari, a cominciare dal borgo La Martella e dei rioni Pini e Spine bianche. Anche l’impianto di trattamento dei rifiuti è pronto dopo la ristrutturazione tecnologica e di sicurezza per cui entro l’eestate, Matera sarà autosufficiente per lo smaltimento dei rifiuti che per il nuovo appalto in corso di predisposizione ragiungerà anche finalmente il traguardo della differenziata”.

“Ecco perché” conclude il sindaco “le grida di piazza non potranno scalfire il valore operativo di questo governo cittadino e la sua collaudata compattezza”.