Roma. Dialogo tra governo e regioni sulla manovra finanziaria

Michele Emiliano e Marcello PittellaSi apre un percorso, fatto di dialogo e condivisione, tra Governo e Regioni, in vista della legge di stabilità. Dal faccia a faccia di palazzo Chigi con il premier Renzi, i governatori ottengono la conferma del miliardo annunciato dall’esecutivo e confidano nel lavoro di due tavoli tecnici sulla sanità, per sopperire all’ulteriore miliardo che manca all’appello.

“Riteniamo che ci sia una intesa di percorso che ci fa considerare positiva la riunione”: lo ha detto il presidente della Conferenza delle Regioni Sergio Chiamparino.

Rimangono “due i problemi”: i 4,2 miliardi di tagli che derivano dal pregresso (“due miliardi incidono per il minor aumento del fondo sanitario, il resto insiste sugli altri comparti”), mentre “il secondo tema è la sanità: c’è un aumento di un miliardo. I conti dicono che il costo complessivo da coprire è di 2 miliardi tra contratti, farmaci innovativi, Lea”.

Nelle interviste che seguono, di Gianluca Boezio, i commenti dei governatori