Comune di Matera: ultime ore di riflessione per presidenza del Consiglio e giunta tecnica

comune-di-matera2Grandi manovre al Comune di Matera in vista dell’appuntamento di martedì prossimo, 30 giugno, quando nell’auditorium “Gervasio” di piazza del Sedile è stato convocato, per la prima volta, il nuovo Consiglio comunale.

Primo step da affrontare, dopo le comunicazioni di rito del neo-sindaco De Ruggieri, l’elezione del presidente del Consiglio, atto certamente formale ma dalla forte valenza politica.

Dopo le voci di ieri, che insistentemente parlavano di Angelo Tortorelli come favorito alla carica, perché in tal modo riuscirebbe a preservare la presidenza della Camera di Commercio nella quale, pur assicurando massimo sostegno, collaborazione e condivisione all’attività amministrativa comunale – in risposta a chi lo accusa di voler “abbandonare” Matera – vorrebbe continuare a prestare servizio, cosa che invece diventerebbe impossibile, poiché incompatibile, con un assessorato o un ruolo da vice-sindaco, oggi si aggiunge anche l’apertura verso Salvatore Adduce, sindaco uscente battuto da De Ruggieri, che però, nonostante i titoli in prima pagina sui quotidiani, ancora sull’ipotesi non si esprime.

In attesa di sondare eventuali sue disponibilità, resta aperto, ovviamente, il capitolo Giunta, sul quale però si susseguono riunioni e confronti interni alla coalizione per fare sintesi sui nomi. Di acclarato, al momento, c’è il fatto che si tratterà di un esecutivo tecnico, valutato e nominato per competenze e che, stando alle voci di corridoio, sarebbe ormai vicina la quadratura del cerchio.