M5S e Randagismo. Una proposta di legge dal consigliere regionale Leggieri

I consiglieri regionali Perrino e Leggieri in conferenza stampa

I consiglieri regionali Perrino e Leggieri in conferenza stampa

POTENZA – Una proposta di legge “in materia di prevenzione e controllo del randagismo, anagrafe canina e protezione degli animali di affezione”, con l’obiettivo di “modificare la legge 25 del 1993, al fine di porre adeguati rimedi al fenomeno, nel pieno rispetto degli animali”, è stata presentata dal consigliere regionale della Basilicata Gianni Leggieri (M5S).

“Si tratta – ha spiegato Leggieri, in una nota – di un intervento organico in una materia particolare e molto sentita per ragioni diverse dai singoli cittadini e dai Comuni che sempre più spesso si trovano a vivere situazioni di disagio a cui non riescono a dare adeguata risposta. La carente costruzione di canili sanitari-rifugi da parte delle amministrazioni locali e l’inadeguata programmazione delle nascite hanno infatti contribuito a peggiorare di molto la situazione. Ad oggi i Basilicata esistono 22 canili sanitari-rifugi di cui sei privati che non riescono a sopperire al numero crescente di cani randagi”. La proposta di legge del M5S “punta a dettare norme più dettagliate in materia di sterilizzazione dei cani randagi prevedendo una programmazione annuale. Allo stesso punto mira a meglio definire le competenze dei singoli organismi coinvolti e a dettare norme più chiare. Il tutto nasce naturalmente da uno studio sul campo delle maggiori problematiche e ad un confronto con le associazioni coinvolte, nell’ambito di un rapporto di collaborazione e di condivisione”.