Salva Potenza. C’è la delibera della giunta regionale.

Comune di Potenza - Consiglio ComunaleLa giunta regionale di Basilicata ha deliberato questa mattina la disponibilità finanziaria per coprire il disavanzo del Comune di Potenza.

La delibera sarà ora inviata all’amministrazione comunale per essere inserita nell’ipotesi di bilancio stabilmente riequilibrato che dovrà essere trasmesso al Ministero entro il 24 maggio prossimo, sperando che nel frattempo passi l’emendamento che consente agli enti locali la rateizzazione del debito su più anni.

In quel caso, i conti di Potenza sarebbero salvi. La delibera di giunta, fresca di approvazione ma, ci riferiscono le fonti, in fase di perfezionamento, prevede la copertura del disavanzo di qui a quattro anni, per un importo pari a 34 milioni di euro. Una riduzione rispetto ai 42 milioni di euro calcolati, dal momento che la sanzione per lo sforamento del Patto di Stabilità è stata ridotta a 2 milioni, che si aggiungono dunque ai 32 mancanti alle casse comunali.

La Regione intanto ha messo nero su bianco un primo versamento al Comune di 5 milioni di euro, cifra che andrà aumentando di anno in anno, caricando il trasferimento maggiore sul 2018. Questa prima somma sarà recuperata in fase di assestamento di bilancio regionale.

Si consumano dunque i passaggi annunciati nel consiglio comunale aperto nel quale venne illustrato l’artifizio tecnico per aggirare l’ostacolo. E domani intanto, l’emendamento al testo Unico degli enti locali che consentirebbe di salvare Potenza arriverà nel Consiglio dei Ministri.